Come scegliere il fotografo di matrimonio

Per l’organizzazione di un matrimonio sono necessari da un minimo di 6 mesi a, nei casi più estremi fino a 18 mesi. Il numero di particolari da scegliere e dei fornitori che gli sposi devono vagliare è davvero grande. Risulta particolarmente facile quindi commettere errori, vuoi per la fretta, vuoi per disattenzione più o meno grande. Ci sono fornitori che però è bene scegliere con più oculatezza degli altri, tra questi il fotografo matrimonio.
Questo perchè a questo professionista spetta il compito di creare il ricordo più tangibile del giorno delle nozze ovvero le foto del matrimonio.
Inoltre il fotografo di matrimonio è uno dei professionisti a cui spetta il compenso maggiore, e per tanto non potete permettervi di spendere molto senza poi ottenere i risultati desiderati.
In questo articolo vedremo come scegliere il fotografo di matrimonio al fine di rimanere pienamente soddisfatti ed evitare le brutte sorprese.

Quando dovete scegliere un fotografo di matrimonio la prima cosa da fare è selezionare un piccolo elenco di professionisti che apprezzate quanto a stile e che operano nella vostra zona. Scrivetegli attraverso il loro sito web per ricevere un preventivo personalizzato.
Analizzate i preventivi ricevuti e selezionate quelli che rispecchiano un miglior rapporto qualità prezzo. Non scegliete semplicemente quelli più economici, le foto del matrimonio sono importanti!

L’incontro conoscitivo è estremamente importante. Vi consente di capire infatti chi avete davanti. Scegliere un fotografo matrimonio infatti non significa solamente selezionare un professionista qualificato ma significa soprattutto individuare il professionista che fa per voi. Deve scattare una sorta di giusta chimica tra gli sposi ed il fotografo, ciò contribuisce molto alla buona riuscita delle foto. Infondo passerete con lui molte ore, più di quelle che passerete con vostra madre!

E poi banalmente è durante l’incontro conoscitivo che potrete fare tutte le domande che vi premono, infondo vi sposate una volta sola… si spera! Potrete chiedere delucidazioni sui prezzi e sulle modalità logistiche secondo le quali verrà eseguito i servizio fotografico delle nozze. Spigeherete al fotografo come si svolgerà la cerimonia ed i successivi festeggiamenti. Illustrerete il timing del gran giorno e lui vi comunicherà le dead line secondo le quali riceverete le foto ed il successivo album di nozze.

L’incontro conoscitivo infine è importante per capire se il fotografo in cui vi siete imbattuti è un abusivo o un professionista. I professionisti, che di solito non hanno modo di mostrare una partita iva sul loro sito, propongono quotazioni straordinariamente basse in quanto non pagano le tasse e quando gli vengono rivolte domande sull’ammontare del preventivo rispondono in modo fumo, fago o per lo meno poco trasparente. E spesso hanno un portfolio online costituito da foto rubate dai portfolio di altri fotografi. Vi mettereste davvero nelle mani di queste persone?

Se il fotografo che avete individuato supera tutti questi test non dovete fare altro che ingaggiarlo! Firmate il contratto che vi propone e versategli il primo acconto. A questo punto potete rilassarvi! A rendere ancora più speciale il giorno del vostro matrimonio attraverso scatti mozzafiato, ci penserà lui!

Lascia un commento