Quando si è invitati ad una cerimonia nuziale ci si sente parte della festa, ancora di più se si è i testimoni di nozze.
Questo è un compito delicato e importante che gli sposi solitamente riservano a coloro cui sono maggiormente legati affettivamente, come parenti stretti o amici.
I testimoni infatti devono stare vicini agli sposi in quel giorno e partecipare anche attivamente alla buona riuscita della cerimonia.
Durante la funzione religiosa o civile, sono coloro che testimoniano l’impegno che i novelli sposi prendono l’uno con l’altro, e devono essere uno o più per ciascuno. Per la legge italiana i testimoni di nozze devono avere compiuto la maggiore età e devono essere almeno due, uno per lo sposo ed uno per la sposa.
Essi sono seduti per tutta la cerimonia nuziale accanto agli sposi, dal lato della sposa se sono i testimoni della sposa e dello sposo se sono i testimoni dello sposo.
Alla fine della cerimonia devono firmare sul registro dell’Atto dei matrimoni insieme agli sposi.
I compiti pratici dei testimoni sono, a scelta degli sposi, partecipare alla scelta dell’abito nuziale e dei preparativi per il matrimonio, coordinare scherzi e giochi per la festa di matrimonio dopo la cerimonia, e nota non trascurabile, portare la penna per firmare il registro di Matrimonio! Inoltre la tradizione vuole che siano loro a regalare le fedi nuziali agli sposi, e conservarle fino al giorno del matrimonio, e a loro viene riservato il posto a tavola accanto agli sposi o ai genitori degli sposi.
La bomboniera che va loro regalata sarà diversa da quelle per tutti gli altri, più grande e preziosa, come quelle per i genitori degli sposi.

Lascia un commento